SPECIALE SPACE CLEARING #IOESCOPRESTO – PASSO 2


Bene, se hai capito cosa è lo Space Clearing, ma in realtà lo capirai bene solo dopo, dopo averlo messo in pratica, dopo, quando alla fine esclamerai: “… ….  !!!!”

Me lo dirai tu cosa esclamerai dopo, perché quasi tutti alla fine provano la stessa sensazione… che mi racconterai, se vorrai!

 

Dicevo, se hai letto il primo passo (se non l’hai letto qui il link), ecco che continuiamo con il 2° passo.

 

Quello che andremo a fare è composto di vari passaggi, che riguardano sia lo Space Clearing che il Decluttering.


Con lo Space Clearing andiamo a:

  • AUMENTARE L’INTENTO

Dare luce ai propri propositi della vita, focalizzare i veri bisogni, aumentare la trasmutazione spirituale, aumentare il proprio baricentro e il “grounding” (ancoraggio – mantenersi radicati).

  • FARE CHIAREZZA SUI PROPRI BLOCCHI INTERIORI

Riconoscere i problemi ricorrenti e le situazioni che ci appesantiscono

  • LIBERARSI DAI BLOCCHI INTERIORI

Sciogliere l’energia bloccata interna e dare nuovo spazio a opportunità future:

  • Purificare il ristagno dell’energia dovuto agli occupanti precedenti attraverso malattie, morti, sofferenze che creano un’atmosfera opprimente.
  • Trovare una nuova casa, vendere o affittare
  • Sostenere un malato, aumentare la salute e le difese immunitarie (stress geopatico)
  • Avviare nuove relazioni e migliorare la sessualità
  • Attivare nuova economia e nuova produttività

E IN QUESTO PARTICOLARE MOMENTO

  • Liberarsi da paure, ansie, oppressioni e rinforzare il sistema immunitario, come conseguenza ultima. STARE BENE

Con il Decluttering andiamo ad eliminare fisicamente gli oggetti inconsciamente accumulati nel corso del tempo.

Clutter in inglese significa, come verbo: ingombrare, mettere in disordine, come sostantivo: confusione, disordine e noi lo estendiamo a tutto ciò che crea ristagno, blocco interno o esterno.


Come prima cosa, ora, impariamo la parte dei “rituali”. Non è una parte secondaria o di minor importanza, anzi dà la giusta forma a tutto quello che verrà in seguito.

Un rituale consiste in un insieme di atti, azioni che ci permettono di entrare in un momento, in uno spazio sacro nel quale noi dedichiamo le nostre intenzioni, in questo caso, le nostre migliori intenzioni per il nostro massimo bene.

Avremo vari tipi di rituali durante lo Space Clearing, non vi spaventate, sarà bello attraversare quello che stiamo facendo così.


Partiamo con il primo rituale: troviamo un posto della nostra casa, se dovessi parlare tramite il Feng Shui, direi il Baricentro, il centro della casa, il suo Cuore, ma più semplicemente ora troviamo un posticino che ci ispira.

Qui creiamo una specie di altarino. Solitamente io metto una candelina, dei fiori un cristallo… Ci dobbiamo adattare alla situazione, ora ci mettiamo quello che abbiamo in casa che ci rende lo spazio speciale, sacro: l’immagine di un Santo, una piantina, quello che vi viene in mente.

Se avete una candelina e un incenso, accendeteli. Se vi fa piacere. Niente è un obbligo. Sono indicazioni… ovviamente hanno un senso.

  • Ora prendete due foglietti di carta, e una penna anche !! E prendetevi anche del tempo, tutto il tempo che vi serve. Insomma ora ne abbiamo, niente scuse!

Vale sempre l’indicazione del 1° PASSO: NON AVERE FRETTA!!

  • Su un foglietto scrivete una parola, più parole, una frase, una lista di ciò che desiderate eliminare dalla vostra vita. Dopo averlo fatto, lo piegate. Fuori contraddistinguetelo con un .
  • Sull’altro foglietto scrivete una parola, più parole, una frase, una lista di ciò che desiderate far entrare nella vostra vita. Dopo averlo fatto, lo piegate. Fuori contraddistinguetelo con un +.

Man mano che si prenderà pratica con questa tecnica, di anno in anno, probabilmente, si sentirà la necessità di focalizzarsi su meno cose da far uscire e far entrare, ma su bisogni più veri, più attinenti al nostro Essere, perché man mano ci si focalizzerà sempre di più sul Centro del Nostro Cuore!

Lasciate i due foglietti sull’altare creato!

Beh, intanto non è già bellissimo tutto questo?!

Vi siete presi del tempo per entrare in voi e capire cosa volete eliminare dalla vostra vita e cosa desiderate fare entrare.

Se la ciotola è piena non può contenere nient’altro. Prima bisogna svuotarla e poi si può riempirla nuovamente. Ora faremo spazio del superfluo per far entrare l’essenziale, alla fine capiremo che tenendo solo l’essenziale avremo sempre un posto libero nella nostra casa e dentro di noi per far entrare il nuovo!

A questo punto, facciamo un altro passaggio/rituale importante, anche se per i meno pratici potrebbe sembrare inutile, superficiale o potrebbe far ridere.

Invece è fondamentale perché ci mette in profonda comunicazione con la nostra casa e con la relazione che noi abbiamo con lei.

Se si è in più in famiglia, quindi moglie marito e un o più figli adulti che hanno deciso di fare Space Clearing (vedi consigli 1° PASSO) ognuno fa questo passaggio autonomamente, non ci sono deleghe J)

Esso consiste nel passare stanza per stanza la casa, partendo dalla porta di ingresso, e ascoltare ogni luogo della casa.

Ascoltare significa mettersi in risonanza con quello che il luogo ci trasmette. Possiamo ascoltare con il corpo, quindi avere delle sensazioni più o meno piacevoli che cambieranno dentro di noi a seconda del posto in posto in cui siamo. Possiamo ascoltare con la vista e attraverso gli occhi vedere cosa ci disturba e cosa no, con le orecchie, ci sono suoni? sento silenzio? cosa sento? Con l’olfatto, l’odore di questo posto mi piace o non mi piace. Con il tatto, sento calore o freddo nelle mani passando vicino agli oggetti, ai muri di quella stanza? Sento un formicolio o sento le mani leggere?

Imparerete a capire che quello che state sentendo attraverso i vostri sensi, il vostro corpo, l’attivazione della vostra memoria è tutto legato ad eventi, emozioni, sensazioni che avete vissuto nella vostra casa con i vostri oggetti… e lì sono rimaste. E lì continueranno a rimanere se non le trasmutiamo. Va bene per le emozioni positive di gioia, amore e felicità, ci piace tenerle, ma che ci facciamo con quelle negative? Forse meglio eliminarle.

Quello che stiamo facendo serve proprio a questo!!!

Iniziamo così a fare luce ancora di più su ciò che vogliamo e ciò che non vogliamo. A portare alla coscienza, in superficie quello che è relegato dentro di noi, in fondo, in fondo, in fondo a noi, e che la nostra casa continuamente ci rimanda, anche se non vogliamo vedere… ed ecco allora che a volte anche stare a casa ci può rendere insofferenti e nervosi… senza capire il perché!

E visto che questo è un passaggio fondamentale, mi fermo qui per ora, lasciandovi il tempo di mettere in atto punto per punto ciò che avete letto.

Se avete dubbi potete contattarmi o per mail con riferimento Speciale Space Clearing.

Feng Shui your Life! Vivi Feng Shui!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.